© Created by Elena Albarello                          Per informazioni o comunicazioni contattare il

Benvenuto

Home Informatore Caritas parrocchiale PGS Cuoricino Il Santuario Storia Archivio Cuoricino in festa
Parrocchia Natività di Maria Vergine Cardano al Campo - Cuoricino
I Santi del mese che sono modelli nella fede ed amici che intercedono per noi: per conoscere i santi, nostri modelli nella fede.
Parrocchia NativitÓ  di Maria Vergine
Via Verdi, 20 CUORICINO (Cardano al Campo) Tel. 0331262071 E-mail. Don Samuele 3386866315 Segreteria parrocchiale: Martedì 14:30 - 17:30 Giovedì 09:00 - 11:00 CARITAS Tel. 0331264640
Sito Ufficiale Santa Sede Chiesa Cattolica Italiana Chiesa di Milano Parrocchie.it Caritas Ambrosiana PGS Cuoricino Parrocchia di Sant'Anastasio

Link utili:

cookie notice This site uses cookies. In general, cookies are used to retain user preferences, store information for things like shopping carts, and provide anonymised tracking data to third party applications. I cookie analytics sono utilizzati sul Sito per raccogliere informazioni statistiche, in forma aggregata, sul numero degli utenti che accedono al Sito e su come questi visitano il Sito stesso." come viene riportato anche sul disclaimer del sito di Shinystat.
Giornata del Seminario (Domenica 20 Settembre) TENERAMENTE AMATI PER SEMINARE BELLEZZA Non è obbligatorio essere stupidi. Le cose talora si capiscono al contrario. L'ovvio è una specie di virus che produce quella malattia insidiosa che è l'ottusità. Il pane sulla tavola è una ovvietà. L'ottuso non può capire il significato del pane, perché è ovvio. Se però il pane non c'è e uno lo cerca, allora si può capire. Non è soltanto pane, è anche dono, è anche lavoro, è storia di amore, scienza, pazienza, conquista. Vivere nell'ovvio rischia di rendere stupidi. Non è però obbligatorio essere stupidi. La sapienza, cioè la comprensione e l'apprezzamento della vita, è frutto di una ricerca, di un desiderio, di una sete che convince a mettersi in cammino. Si parte dall'intuizione che nelle vicende della vita, nelle relazioni, nelle "cose da fare" è iscritta una promessa. Il seminario con la sua proposta e i seminaristi con le loro scelte possono seminare nelle comunità in cui vivono quella provocazione che sveglia dall'ottusità, che apre domande e dimostra che è stupido porsi domande sulla vita quando la vita è finita. E voi che cosa ne sapete della vita? Ci sono di quelli che trovano bizzarra la domanda. Perché mai si dovrebbe cercare un senso alla vita? Si vive. E basta. Ci sono di quelli che trovano deprimente la domanda. Si vive, ma là in fondo, già si intravede l'abisso del nulla che avanza e avanza. Sta divorando la vita. Siamo nati per morire. Ci sono di quelli che intendono la domanda non come un interrogativo, ma come una chiamata. Della vita, infatti, sanno che nessuno dà a se stesso la vita. Ricevendo la vita, accolgono anche la parola che ne dice il senso. "Ti ho chiamato alla vita per renderti partecipe della mia vita, la vita eterna e felice" dice Dio; c ogni voce di mamma e di papà, ogni premuroso accudimento, ogni trepidazione sono eco della rivelazione della tenerezza di Dio. Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature (Sal 145,9). I seminaristi si mettono in cammino per fare della loro vita un dono, perché hanno ascoltato la rivelazione: la vita è dono, è solo donando che si vive. Le condizioni per lo stupore. "Dalla parola del Signore furono fatti i cieli" (Sal 33,6). Così ci viene indicato che il mondo proviene da una decisione, non dal caos o dalla casualità ... La creazione appartiene all'ordine dall'amore (Papa Francesco, Laudato si', 77). E tuttavia la bellezza rimane muta e il senso delle cose rimane enigmatico. Ci vorrebbe una parola che si faccia ascoltare o almeno una sorpresa che induca a pensare, uno stupore che disponga a contemplare. Gli amici di Dio sono uomini e donne che abitano la terra e non solo custodiscono la bellezza del mondo, ma creano le condizioni per lo stupore, il desiderio dell'ascolto. I seminaristi con la loro testimonianza suscitano interesse, curiosità, talora anche sconcerto. Sono tra gli amici di Dio e seminando bellezza favoriscono le condizioni per lo stupore. La giornata del Seminario si offre a tutta la comunità diocesana come un momento di grazia: può segnalare che non è obbligatorio essere stupidi, si può capire qualche cosa della vita e fare dello stupore una porta di ingresso alla bellezza della vita. Perché non celebrarla bene? + Mario Delpini Arcivescovo
20 Settembre 2020 IV Domenica dopo il Martirio di san Giovanni il Precursore Is 63, 19b – 64, 10; Sal 76 (77); Eb 9, 1-12; Gv 6, 24-35
Contributi Pubblica amministrazione Orario S. Messe in chiesa Parrocchiale
Lunedì, Mercoledì e Venerdì ore 8.30 Martedì, Giovedì, Sabato e prefestivi ore 18.00 Domenica ore 9.00-11.00 Orari confessioni: ogni sabato dalle 16 alle 17:30 Dal 1 settembre cambio degli orari delle Messe festive, vedi l’informatore.  
Home
20 Settembre 2020 IV Domenica dopo il Martirio di san Giovanni il Precursore Is 63, 19b – 64, 10; Sal 76 (77); Eb 9, 1-12; Gv 6, 24-35
© Created by Elena Albarello  Per informazioni o comunicazioni contattare il

Benvenuto

Site Menu
Parrocchia Natività di Maria Vergine Cardano al Campo - Cuoricino
Via Verdi, 20 CUORICINO (Cardano al Campo) Tel. 0331262071 E-mail. Don Samuele 3386866315 Segreteria parrocchiale: Martedì 14:30 - 17:30 Giovedì 09:00 - 11:00 CARITAS Tel. 0331264640
Parrocchia Natività di Maria Vergine 
I Santi del mese che sono modelli nella fede ed amici che intercedono per noi: per conoscere i santi, nostri modelli nella fede.
cookie notice This site uses cookies. In general, cookies are used to retain user preferences, store information for things like shopping carts, and provide anonymised tracking data to third party applications. I cookie analytics sono utilizzati sul Sito per raccogliere informazioni statistiche, in forma aggregata, sul numero degli utenti che accedono al Sito e su come questi visitano il Sito stesso." come viene riportato anche sul disclaimer del sito di Shinystat.
Giornata del Seminario (Domenica 20 Settembre) TENERAMENTE AMATI PER SEMINARE BELLEZZA Non è obbligatorio essere stupidi. Le cose talora si capiscono al contrario. L'ovvio è una specie di virus che produce quella malattia insidiosa che è l'ottusità. Il pane sulla tavola è una ovvietà. L'ottuso non può capire il significato del pane, perché è ovvio. Se però il pane non c'è e uno lo cerca, allora si può capire. Non è soltanto pane, è anche dono, è anche lavoro, è storia di amore, scienza, pazienza, conquista. Vivere nell'ovvio rischia di rendere stupidi. Non è però obbligatorio essere stupidi. La sapienza, cioè la comprensione e l'apprezzamento della vita, è frutto di una ricerca, di un desiderio, di una sete che convince a mettersi in cammino. Si parte dall'intuizione che nelle vicende della vita, nelle relazioni, nelle "cose da fare" è iscritta una promessa. Il seminario con la sua proposta e i seminaristi con le loro scelte possono seminare nelle comunità in cui vivono quella provocazione che sveglia dall'ottusità, che apre domande e dimostra che è stupido porsi domande sulla vita quando la vita è finita. E voi che cosa ne sapete della vita? Ci sono di quelli che trovano bizzarra la domanda. Perché mai si dovrebbe cercare un senso alla vita? Si vive. E basta. Ci sono di quelli che trovano deprimente la domanda. Si vive, ma là in fondo, già si intravede l'abisso del nulla che avanza e avanza. Sta divorando la vita. Siamo nati per morire. Ci sono di quelli che intendono la domanda non come un interrogativo, ma come una chiamata. Della vita, infatti, sanno che nessuno dà a se stesso la vita. Ricevendo la vita, accolgono anche la parola che ne dice il senso. "Ti ho chiamato alla vita per renderti partecipe della mia vita, la vita eterna e felice" dice Dio; c ogni voce di mamma e di papà, ogni premuroso accudimento, ogni trepidazione sono eco della rivelazione della tenerezza di Dio. Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature (Sal 145,9). I seminaristi si mettono in cammino per fare della loro vita un dono, perché hanno ascoltato la rivelazione: la vita è dono, è solo donando che si vive. Le condizioni per lo stupore. "Dalla parola del Signore furono fatti i cieli" (Sal 33,6). Così ci viene indicato che il mondo proviene da una decisione, non dal caos o dalla casualità ... La creazione appartiene all'ordine dall'amore (Papa Francesco, Laudato si', 77). E tuttavia la bellezza rimane muta e il senso delle cose rimane enigmatico. Ci vorrebbe una parola che si faccia ascoltare o almeno una sorpresa che induca a pensare, uno stupore che disponga a contemplare. Gli amici di Dio sono uomini e donne che abitano la terra e non solo custodiscono la bellezza del mondo, ma creano le condizioni per lo stupore, il desiderio dell'ascolto. I seminaristi con la loro testimonianza suscitano interesse, curiosità, talora anche sconcerto. Sono tra gli amici di Dio e seminando bellezza favoriscono le condizioni per lo stupore. La giornata del Seminario si offre a tutta la comunità diocesana come un momento di grazia: può segnalare che non è obbligatorio essere stupidi, si può capire qualche cosa della vita e fare dello stupore una porta di ingresso alla bellezza della vita. Perché non celebrarla bene? + Mario Delpini Arcivescovo
Sito Ufficiale Santa Sede Chiesa Cattolica Italiana Chiesa di Milano Parrocchie.it Caritas Ambrosiana PGS Cuoricino Parrocchia di Sant'Anastasio

Link utili:

Orario S. Messe in chiesa Parrocchiale
Lunedì, Mercoledì e Venerdì ore 8.30 Martedì, Giovedì, Sabato e prefestivi ore 18.00 Domenica ore 9.00-11.00 Orari confessioni: ogni sabato dalle 16 alle 17:30 Dal 1 settembre cambio degli orari delle Messe festive, vedi l’informatore.